venerdì 25 marzo 2011

Novità: La Guerra dei Vampiri di Nancy Kilpatrick e Il Diario Segreto di Lucrezia Borgia di Joachim Bouflet

uscita il 31 Marzo per la Newton Compton due libri davvero interessanti.
Il primo è La Guerra dei Vampiri di Nancy Kilpatrick, famosissima per i suoi tantissimi libri per adulti sui vampiri.
E poi Il Diario Segreto di Lucrezia Borgia di Joachim Bouflet, Lucrezia Borgia è un personaggio storico che mi affascina moltissimo personalmente.

Titolo: La Guerra dei Vampiri
Autore: Nancy Kilpatrick
Editore: Newton Compton
Collana: Grandi Tascabili Contemporanei
Prezzo: 6,90€
Data di Uscita: 31 Marzo

Trama:
Tra droga e sangue, un grande amore gotico.
Tossicodipendente, sotto la minaccia di un ricatto, Kathleen arriva a Manchester dall’America con un compito preciso: eliminare il non-morto David, un vampiro. Per lei, soprannominata “Zero” per la sua vita insignificante segnata dall’eroina, è un lavoro insolito. Dovrà piegarsi però alla potenza di David, che la costringe a obbedire ai suoi ordini e a rivelare il nome del mandante. Determinato e inamovibile, il vampiro nega a Kathleen l’eroina, finché non ottiene ciò che desidera e oltre, fino a condurla, attraverso le sofferenze dell’astinenza, a una dolorosa ma necessaria disintossicazione. Tra la donna e il vampiro si accende una passione violenta e audace, mentre la minaccia che incombe su David si manifesta come uno scontro epocale tra vampiri, una vera e propria guerra di sterminio…


Titolo: Il Diario Segreto di Lucrezia Borgia

Autore: Joachim Bouflet

Editore: Newton Compton

Collana: Grandi Tascabili Contemporanei

Prezzo: 6,90€

Data di Uscita: 31 Marzo

Trama:

Le confessioni di una delle donne più crudeli della storia.

Nel 1519, a trentanove anni, Lucrezia si guarda indietro e fa un bilancio della sua vita. I drammi e le gioie di una giovane donna, cresciuta in seno a una famiglia crudele, vengono affidati alle pagine di un diario. Costretta a tre matrimoni di interesse da suo padre, papa Alessandro VI, nel 1493 si lega a Giovanni Sforza, nel 1498 ad Alfonso d’Aragona e nel 1502 ad Alfonso d’Este. Sullo sfondo lo scacchiere politico: l’avvicendarsi dei papi, la guerra contro i francesi di Carlo VIII, l’ascesa al trono di Luigi XII, l’affermazione e la caduta del Valentino. Nelle città e nelle grandi corti rinascimentali, come la Roma dei Borgia e dei Della Rovere, la Firenze dei Medici, la Ferrara estense, la Mantova dei Gonzaga, sfilano le figure mistiche delle “sante vive”, religiose di clausura da sempre molto influenti sulla giovane Lucrezia, e personaggi celebri e prestigiosi come Leonardo, Machiavelli, Savonarola, Pico della Mirandola, Ariosto, Bembo, Erasmo, Tiziano, Raffaello e Michelangelo… Il potente resoconto di una delle epoche più affascinanti della storia.

Nessun commento:

Posta un commento