Pages

lunedì 16 gennaio 2012

Anteprima: Il Circo della Notte di Erin Morgenstern

Eh finalmente posso farvi vedere questa bellissima anteprima!
Da tanto tanto tempo aspetto la pubblicazione di questo libro e il 25 Gennaio verrà portato in libreria dalla Rizzoli.

Il Libro si chiama Il Circo della Notte di Erin Morgenstern, libro d'esordio dell'autrice che ha ricevuto un grandissimo successo, sia di pubblico che di critica, Il Circo della Notte è stato tradotto in più di 30 paesi, e sembra che sia stati acquistati i diritti per un prossimo film!
La storia si muove nelle strade dell'affascinante Londra vittoriana, dove il Circo dei Sogni appare e scompare per affascinare e ammaliare le persone che sono li per assistere a spettacoli acrobatici, di magia ecc...Ma cosa succede se gli apprendisti di due maghi da sempre rivali si innamorano??? 
Non vedo l'ora di poterlo leggere, la trama è cosi originale, misteriosa, affascinante...sarà mio!

Titolo: Il Circo della Notte
Autore: Erin Morgenstern
Editore: Rizzoli
Pagine: 468
Prezzo: 19,00€

Trama:
Londra, 1886: il circo compare all’improvviso, senza annunci. Gli spettacoli cominciano al calar della notte e finiscono all’alba, quando il cancello chiude i battenti Le Cirque des e i tendoni bianchi e neri spariscono alla vista. È , il circo dei sogni, il luogo dove realtà e immaginazione Rêves si fondono e la mente umana dispiega l’infinito ventaglio delle - sue potenzialità, seguito da un esercito di appassionati dispo - sti a tutto per vedere le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l’albero dei desideri, il giardino di ghiaccio... Ma dietro le quinte due maghi, da sempre rivali, - si sfidano per il tramite di due giovani allievi scelti e adde strati al solo scopo di stupire e umiliare l’avversario. Contro ogni regola e ogni aspettativa i due giovani, Celia e Marco si - scoprono attratti l’uno dall’altra: il loro amore è una corren te di elettricità più forte di qualsiasi magia, che minaccia di travolgere i piani dei loro maestri e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.

Bè cosa dite? Non è assolutamente imperdibile?

Nessun commento:

Posta un commento