lunedì 14 maggio 2012

Anteprima: Memento. I Sopravvissuti di Julianna Baggott

Buon pomeriggio amici lettori, come va? Da me sembra ritornato l'invero, pioggia e aria tagliente non si riesce ad uscire di casa e pensare che ieri facevano 30°, ma vabbé passiamo all'argomento di questo nuovo post!
Quella che vi sto per presentare è una novità veramente interessante, questo romanzo uscirà in tutte le librerie il 24 Maggio per Giano Editore.
Memento. I Sopravvissuti di Julianna Baggott è il primo libro di una trilogia distopica, post-apocalittica che in America ha ricevuto un grandissimo successo, infatti la Fox 2000 ha deciso di portare al cinema il film tratto dal film.
Protagonista di Memento è Pressia, Pressia ha raggiunto l'età in cui deve consegnarsi alla milizia in modo da cominciare il suo addestramento da soldato oppure se la vedono troppo debole può essere usata come bersaglio.
Cosi Pressia scappa, lei cerca i Puri coloro che sono al sicuro in una sfera e sono sfuggiti all'apocalisse.
All'interno della sfera c'e Partridge, un ragazzo che si sente solo, disperato non sopporta le regole che ci sono nella sfera e decide di scappare e di cercare sua madre, perché lui crede si ancora viva!
E' inutile girarci attorno, Memento sarà mio... e voi che ne pensate?


Titolo: Memento. I Sopravvissuti
Autore: Julianna Baggot
Editore: Giano Editore
Prezzo: 18,00€
Pagine:448


Trama:
Secondo libro della trilogia.
Pressia ricorda soltanto vagamente le Detonazioni o la sua vita di prima. Nel suo armadio, sul retro di un vecchio negozio di barbiere distrutto, dove vive con il nonno, pensa alla sua esistenza perduta, al mondo dei parchi divertimento, dei cinema, delle feste di compleanno, delle madri e dei padri… ridotto ormai a cenere e polvere, ferite, bruciature e corpi fusi, danneggiati. E ora che ha raggiunto l’età in cui deve consegnarsi alla milizia, per cominciare l’addestramento da soldato oppure per essere usata come bersaglio se giudicata troppo danneggiata, non può più fare finta di essere bambina. Pressia ora è in fuga. Ci sono anche quelli che sono scampati all’apocalisse senza ferite. I Puri. Vivono al sicuro all’interno della Sfera, che protegge i loro corpi sani. Eppure Partridge, figlio di uno degli uomini più influenti della Sfera, si sente isolato. Solo. Diverso. Anche lui pensa a ciò che ha perso. La sua è una famiglia distrutta. Il padre è emotivamente distante, il fratello si è suicidato, la madre non è riuscita a mettersi in salvo. L’ordine rigido all’interno della Sfera gli sta stretto e quando crede di intuire, da una frase sussurrata, che la madre potrebbe ancora essere viva, rischia la vita per fuggire.

Comprerete il romanzo? Cosa ne pensate? Scrivete sotto!

1 commento:

  1. I libri distopici mi piacciono un sacco e questo sembra fare al caso mio. La trama sembra interessante!

    RispondiElimina